Comune From Scratch

Comune From Scratch

In Italia ci sono 8.000 comuni.
Di cui 6.700 con meno di 10.000 abitanti.

Molti di questi non hanno le risorse tecniche per potersi autonomamente dotare di una completa struttura digitale. E questa pagina ha lo scopo di indicizzare le soluzioni software sviluppate da e per i comuni e rilasciate con licenza libera ed opensource, affinché siano agevolmente reperibili, valutabili, e possano essere facilmente adottate.

Se conosci una applicazione ad uso della PA già pubblicata e disponibile scrivici per segnalarla.
Se il tuo comune ha sviluppato internamente una soluzione, o ha accesso ad un componente utile per altri, e non sai come comportarti in merito alla sua pubblicazione ed al riuso da parte di altri, scrivici ugualmente per ricevere, gratuitamente, supporto tecnico e legale.

Scarica il comunicato stampa

Aree di Interesse


Segreteria e Protocollo

Servizi Economico/Finanziari

Tributi

Appalti

Edilizia

Lavori Pubblici

Servizi Demografici

Servizi al Cittadino

Gestione Personale

F.A.Q.

Non ci sono già LibreOffice, Firefox, Gimp... ?

Come puoi vedere nella tabella in questa pagina, tantissime sono le funzioni specifiche che deve condurre un comune e pertanto tantissimi sono gli applicativi e gli strumenti digitali di cui ha bisogno. I ben noti programmi opensource che tutti noi usiamo anche a casa sono solo una minima parte della dotazione informatica necessaria ad un comune, e con questo progetto intendiamo farne un censimento comodo e facile da consultare anche e soprattutto da parte degli amministratori delle municipalità più piccole.

Non c'è già il Catalogo Nazionale dei Programmi Riutilizzabili?

Il Catalogo, formalmente a carico dell'Agenzia per l'Italia Digitale, è mantenuto in maniera a dir poco opinabile: difficile da consultare, e in gran parte popolato da soluzioni nient'affatto libere bensì cedute sottoforma di servizio (proprietario) da enti terzi, oppure obsolete, non più esistenti ed irreperibili.

Il CAD prevede che le applicazioni in riuso siano concesse solo ad altre amministrazioni

Ti ricordiamo che il Decreto Legislativo n. 179 del 26 agosto 2016, all'articolo 54, modifica l'articolo 69 del Codice di Amministrazione Digitale affinché il riuso coinvolga anche generici "soggetti giuridici" (tra cui dunque anche l'associazione Italian Linux Society).

Nel mio Comune abbiamo implementato / abbiamo fatto implementare un software per una specifica esigenza, ma non sappiamo come condividerlo

È sufficiente applicare una licenza di tipo opensource (consigliamo fortemente la GPLv3) e pubblicare il tutto su un "repository" (esistono numerosi servizi online che permettono di farlo, senza costi). Se il software è stato commissionato ad una azienda esterna, accertatevi di averne il possesso legale e fatevi consegnare il codice sorgente: stando al Codice di Amministrazione Digitale, in vigore dal 2006, nel contratto che avete stipulato dovrebbero essere state incluse queste clausole, fatele valere! In caso di dubbi, di carattere tecnico, legale o metodologico, non esitare a contattare l'indirizzo mail webmaster@linux.it per ricevere, gratuitamente, supporto ed assistenza.

Vorrei confrontarmi con altre amministrazioni su questo tema

Puoi iscriverti al forum di AgID (pubblico) o alla community OpenSIPA (riservata agli operatori tecnici della pubblica amministrazione) per partecipare alle discussioni e condividere le tue perplessità con i tuoi colleghi in tutta Italia.

Cosa rappresenta il logo di "Comune From Scratch"?

Liberamente ispirato, come il nome stesso dell'iniziativa, dal progetto "Linux From Scratch", il logo include il simbolo del Comune di Mappano. Mappano, in provincia di Torino, è stato promosso "comune" nel 2013 (prima era una semplice frazione), e ci si è dunque trovati nella rara situazione di dover costruire una amministrazione da zero. In tale contesto ci si è resi conto di quanto empiricamente complesso sia individuare ed adottare soluzioni software già esistenti, e questo è stato lo spunto per avviare il progetto.